SVILUPPIAMO A RICHIESTA LE SEGUENTI PRESTAZIONI:

  • Progettazione di attività soggette a controlli da parte dei VVF per ogni tipologia A,B,C;
  • Progettazione con approccio ingegneristico “Fire Engineering”;
  • Domanda di esame progetto al fine di ottenere il parere di conformità;
  • Domanda di sopralluogo dei Vigili del Fuoco al fine di ottenere il rilascio del C.P.I.;
  • Perizie sulle strutture portanti e separanti con metodo analitico o tabellare;
  • Volture su Certificati di prevenzione incendi esistenti;
  • Rinnovo dei certificati di prevenzione incendi;
  • Perizie su impianti fissi di estinzione incendi;
  • Direzione lavori, collaudi e certificazioni;
  • Asseverazione di fine lavori per presentazione S.C.I.A. Antincendio;
  • Progettazione e Dichiarazioni di rispondenza per impianti antincendio: Reti Idranti, Impianti Sprinkler, Rilevazione Incendi, Evacuatori di Fumo e Calore.

In seguito si elencano alcune delle attività sviluppate in materia di prevenzione incendi:

  • Attività 1.1.C: Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano gas infiammabili e/o comburenti con quantità globali in ciclo superiori a 25 Nmc/h;
  • Attività 12.2.B: Depositi e/o rivendite di liquidi con punto di infiammabilità sopra i 65 °C, con capacità superiore a 9 e fino 50mc; depositi e/o rivendite di liquidi infiammabili con capacità da 1 a 50mc;
  • Attività 13.1.A: Contenitori distributori di carburanti liquidi con punto di infiammabilità superiore a 65 °C, di capacità geometrica fino a 9mc; privato fisso o rimovibile; pubblico fisso o rimovibile;
  • Attività 33.1.C : Stabilimenti ed impianti per la produzione della carta e dei cartoni e di allestimento di prodotti cartotecnici in genere con oltre 25 addetti o con materiale in lavorazione e/o in deposito superiore a 50.000kg;
  • Attività 34.2.C: Depositi di carta, cartoni e prodotti cartotecnici, archivi di materiale cartaceo, biblioteche, depositi per la cernita della carta usata, di stracci di cascami e di fibre tessili per l’industria della carta, con quantitativi in massa > 50.000kg;
  • Attività 36.2.C: Depositi di legnami da costruzione e da lavorazione, di legna da ardere, di paglia, di fieno, di canne, di fascine, di carbone vegetale e minerale, di carbonella, di sughero e di altri prodotti affini con quantitativi in massa > 500.000kg;
  • Attività 37.2.C: Stabilimenti e laboratori per la lavorazione del legno con materiale in lavorazione e/o in deposito in quantità > 50.000kg;
  • Attività 38.2.C: Stabilimenti ed impianti ove si producono, lavorano e/o detengono fibre tessili e tessuti naturali e artificiali, tele cerate, linoleum e altri prodotti affini, con quantitativi in massa > 10.000 kg;
  • Attività 44.2.C: Depositi ove si detengono materie plastiche, con quantitativi in massa oltre 50.000kg;
  • Attività 43.1.B: Depositi di prodotti della gomma, pneumatici e simili, con quantitativi in massa da 10.000 kg a 50.000 kg;
  • Attività 44.3.C: Stabilimenti e impianti ove si producono, lavorano e/o detengono materie plastiche, con quantitativi in massa superiori a 5.000kg;
  • Attività 48.2.C : Centrali termoelettriche;
  • Attività 49.3.C: Gruppi per la produzione di energia elettrica sussidiaria con motori endotermici ed impianti di cogenerazione di potenza complessiva > 700kW;
  • Attività 69.3.C: Locali adibiti ad esposizione e/o vendita all’ingrosso o al dettaglio, fiere e quartieri fieristici, con superficie lorda, comprensiva dei servizi e depositi, superiore a 1500mq;
  • Attività 74.3.C: Impianti per la produzione di calore alimentati a combustibile solido, liquido o gassoso con potenzialità superiore a 700kW;
  • Attività 75.4.C: Autorimesse pubbliche e private, parcheggi pluriplano e meccanizzati, con superficie superiore a 3000mq.

Devi aver effettuato il login per pubblicare un commento